Patate alla Maria

Questa ricetta semplicissima l’ho rielaborata da quella del mio carissimo amico e collega Stefano (che ringrazio infinitamente) ed è un caro ricordo della sua infanzia dato che le cucinava la sua tata quando lui era in tenera età… era forse lei la misteriosa Maria? Sarà stato proprio così che lei le preparava? Poco importa che la ricetta sia un misto di ricordi dove la fantasia rattoppa i buchi della memoria perchè il risultato è sorprendente!

Questo piatto è altamente consigliato per la sua leggerezza, la facilità e la velocità della preparazione… e soprattutto per il gustosissimo risultato!!!

  • Difficoltà: Bassa
  • Tempo di preparazione: 40 minuti

INGREDIENTI (per 2/3 persone)

  • 6 patate medie (circa 650gr)
  • 3 cucchiai di Olio extra vergine di oliva (EVO)
  • Rosmarino (a piacere)
  • Una foglia di alloro (se vi piace)
  • Aglio 3 spicchi
  • Sale e Pepe (a piacere)

PREPARAZIONE

    1. Pelate le patate, lavarle e tagliatele in a spicchietti di circa 1,5 cm di spessore: io le taglio a metà seguendo il lato più lungo e successivamente le taglio in pezzi di circa 1,5 centimetri
    2. Mettetele le patate in una padella dai bordi alti con gli altri ingredienti: l’olio, l’aglio (io lo metto in camicia dopo averlo leggermente schiacciato),il rosmarino, l’alloro, il sale ed il pepe aggiungendo un dito di acqua fredda o a temperatura ambiente (senza sommergere le patate, circa a metà della loro altezza come nella foto 1)

Patate_Maria_1 (1)

    1. Coprite con un coperchio e scaldate velocemente fino a che l’acqua non bolle e poi abbassate cosicchè da mantenere il bollore (a temperatura medio bassa, sulla piastra induzione seleziono la temperatura 4 su un totale di 10)
    2. Fate cuocere per circa 30 minuti (o 40 a seconda delle patate e dello spessore a cui le avete tagliate) girandole pochissimo per non romperle e tenendo sempre sempre il coperchio. Aggiungete poca acqua se si consuma in modo tale che non friggano o si attacchino al fondo.
    3. Le patate sono pronte quando affondate la forchetta senza che faccia resistenza (foto 2), servitele calde come contorno ad un piatto di carne o magari una bella salsiccia ai ferri!

Patate alla Maria (2)

SUGGERIMENTI

Fondamentale è la scelta delle patate, che siano dure e non farinose altrimenti siete a rischio purè (saranno comunque commestibili ma non irresistibili). Se non sapete distinguerle o non sapete come sceglierle prendete quelle con la buccia rossa che sono inconfondibili e vanno benone.

Per dare compattezza alle patate ed evitare che si ‘sbriciolino’ durante la cottura (specialmente se non sono patate dure) dopo il passo 1 e prima di passare al 2 mettetele in un contenitore immerse in acqua fredda per una ventina di minuti.

Il mio amico e suggeritore della ricetta taglia le patate a fettine sottili circa mezzo centimetro, io le preferisco più spesse e a settori per evitare che si sgretolino ma se trovate le patate dure al punto giusto potete provarci a vantaggio dei tempi di cottura si accorceranno notevolmente.

Non mettete mai troppe patate nella padella, solo quelle che servono per occupare la superficie senza sovrapporle. In caso contrario le patate potrebbero sbriciolarsi ed ancora una volta sareste ad alto rischio purè.

Una gustosa variante consiste nell’aggiungere mezza cipolla e mezza costa di sedano tagliati molto sottili (ricordatevi di rimuovere i fili dal sedano). Aggiungeteli insieme agli altri ingredienti punto 2 insieme o in alternativa all’aglio.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s